lunedì 25 giugno 2012

Filoncino di pane ai pomodori secchi


Questa è una vecchia ricetta copiata dal blog di Anna http://cedimezzoilmare.blogspot.com esattamente due anni fa, mi piaceva riproporla in questo blog mentre sto facendo crescere il lievito per un nuovo pane.
Questo è fatto con lievito madre liquido rinfrescato con semola rimacinata, ma si può fare anche con il lievito madre secco (si trova nei negozi Bio) o con  il lievito di birra, basta aggiustare la parte liquida della ricetta.

Ingredienti

120 gr. di lievito in coltura liquida (li.co.li.), rinfrescato con semola rimacinata,
170 gr. di pomodoro frullato (1 o 2 pomodori) più acqua,
20 gr. di pomodori secchi frullati,
1 cucchiaino di malto (in mancanza mettete il miele)
25 gr. di olio evo,
220 gr. di farina di forza (io ho messo manitoba),
100 gr. di farina 0 (la ricetta dice farina 00, ma io non la uso),
1 cucchiaino di sale

Ho frullato i pomodori secchi, poi uno o due pomodori maturi a cui ho aggiunto acqua per arrivare a 170 grammi,in questo liquido si fa sciogliere licoli mescolando lentamente. Ho unito poi i pomodori secchi frullati, il malto, l'olio e per ultime le farine. Ho messo tutto nell'impastatrice e ho fatto andare per circa 10 minuti, se dovesse mancare un pochina di farina potete aggiungerla, poca, una volta impastato rovesciatelo in un piano di lavoro di legno, appiattitelo dandogli una forma rettangolare e piegate ogni lato verso il centro, io queste "pieghe" le ho fatte per tre volte (servono a far lievitare meglio il pane).
Ho diviso in due il panetto,  mettendoli a lievitare dentro due contenitori di vetro, coperti con pellicola in forno con la luce accesa. Dopo 6-7 ore erano molto lievitati e senza maneggiarli troppo ho dato loro la forma di due filoncini.



Ho messo tutto nell'impastatrice e ho fatto andare per circa 10 minuti, se dovesse mancare un pochina di farina potete aggiungerla, poca, una volta impastato rovesciatelo in un piano di lavoro di legno, appiattitelo dandogli una forma rettangolare e piegate ogni lato verso il centro, io queste "pieghe" le ho fatte per tre volte (servono a far lievitare meglio il pane).
Ho diviso in due il panetto,  mettendoli a lievitare dentro due contenitori di vetro, coperti con pellicola in forno con la luce accesa. Dopo 6-7 ore erano molto lievitati e senza maneggiarli troppo ho dato loro la forma di due filoncini.


Li ho lasciati lievitare ancora un'ora (se l'ambiente è caldo, altrimenti anche di più) ho fatto dei tagli sulla superficie e messi in forno preriscaldato a 220° C per 25 minuti circa, dopo 10 minuti, ho ridotto la temperatura a 170 e, dopo 20 minuti li ho tolti dalla teglia e messi nella griglia per farli cuocere bene sotto e farli asciugare. Hanno un sapore ottimo e appena cotti sono molto croccanti.