giovedì 21 febbraio 2013

Pane tedesco alla Birra



Questo pane l'ho fatto a gennaio, però non avevo ancora aperto il blog sul pane, (questo dove sto scrivendo) poi l'ho fatto di nuovo con licoli, e l'ho fatto e rifatto tantissime volte, è un mio cavallo di battaglia, è un pane profumatissimo e stupendo, da mangiare con i formaggi, il salmone, le composte di frutta, io l'adoro e nel mio congelatore non manca mai. Ho preso la ricetta da questo libro "Pane fatto in casa" di Linda Collister, che veniva regalato con un numero di Sale&Pepe. La Collister è una che sa il fatto suo sulla panificazione e devo dire le sue ricette non falliscono, con tutti i lieviti, io ne ho fatte molte e sono venute tutte molto bene.
Questa è stata la prima ricetta di "Quanti modi di...." rifatta con licoli, ancora più buono.
Come ho già detto in altre occasioni, amo molto il pane nero, mi piacciono le farine "grosse" le trovo molto saporite e buone da mangiare con burro, marmellata, miele, salmone, aringhe (nel cibo sono molto nordica!) e quando trovo ricette di pane nero mi cimento molto volentieri.
Questo pane è fatto con lievito di birra, (appena 5 grammi, ma una lievitazione lunghissima, primo impasto la mattina alle 10 e cottura il giorno dopo verso le 18) la prima volta che faccio un pane non uso mai il licoli perché non conosco la ricetta, la volta successiva quasi sempre. Vi posterò anche quello con licoli.


Ingredienti:

5 grammi di lievito di birra fresco bio
1 cucchiaio di estratto di malto
1 cucchiaio di miele
330 ml di birra di malto o di birra scura
400 grammi di farina bianca (io O)
100 grammi di farina di segale
100 grammi di farina integrale
1/2 cucchiaino di sale
25 grammi di burro
birra per spennellare
segale o grano per decorare (io semi di zucca e semi di girasole)

Ho sbriciolato il lievito in una ciotola, ho aggiunto l'estratto di malto, il miele e la birra e ho mescolato fino a quando il lievito si è completamente sciolto.
A questo punto ho messo le farine e il sale nella macchina del pane, programma impasto, ho aggiunto il burro, l'impasto con il lievito e ho fatto lavorare fino ad ottenere un impasto sodo e meno appiccicoso. Ho rimesso nella ciotola, ho coperto con pellicola e lasciato lievitare tutta la notte in una stanza molto fresca e la mattina per esigenze mie l'ho messo in forno, con la luce accesa fino alle 14 del pomeriggio: era più che raddoppiato. A questo punto l'ho ripreso, messo sulla spianatoia, sgonfiato, formato nuovamente una palla, messo in una teglia e la teglia dentro ad un sacchetto di plastica leggermente gonfio. Ben chiuso dentro al forno con la luce accesa, altre 4/5 ore, fino al raddoppio. Poi forno a 200°C, spennellare il pane con la birra, cospargerlo di semini vari, incidere con coltello affilato la superficie. Cuocere per 40 minuti, poi abbassare il calore del forno e tenerlo ancora direttamente sulla griglia fino a che, picchiettando sul fondo produrrà il classico suono di pane cotto. E' un pane da provare.

Trasferirò in questo blog tutte le ricette di pane che ho pubblicato nell'altro, così da avere i lievitati tutti insieme. Adesso tocca a voi!

30 commenti:

  1. è bellissimo, avevo già avuto modo di apprezzarlo sull'altro blog e la ricetta si trova già nella mia agendina. un abbraccio cara

    RispondiElimina
  2. Che buono!!! Pane alla birra.. segnato! mi mancava!;)

    Vevi :)

    RispondiElimina
  3. Mi aveva già attirato, aspetto di avere più tempo a disposizione e poi lo provo!!
    P.S devo ancora fare i grissini (non mi arrendo.
    Ti auguro un buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  4. MI piace tantissimo!
    Voglio proprio provarci e ti farò sapere.

    RispondiElimina
  5. Adoro questo blog!! Io qui non trovo l'estratto di malto: con cosa lo sostituisco? in che quantità?
    Aspetto tue....grazie!!

    RispondiElimina
  6. ciao bellissimo anche questo pane!

    ci sono ancora eh...ma sto lavorando in silezio e x ora tutto procede...piu' o meno...a cose fatte bene o male ti informero'...ciao e grazie x le tue ricette e la tua bravura!

    RispondiElimina
  7. Adoro le ricette di pane con pochissimi grammi di lievito di birra e anche a me piace moltissimo il pane nero e questo è davvero bello, come tutto il pane che prepari tu... Proverò a farlo, speriamo che venga come il tuo. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Se il mastro birraio che abita vicino a me vedesse questa ricetta, te la ruberebbe da aggiungere al suo sito....ha creato la sezione ricette, ma ahimè è ancora vuota.....questa la riempirebbe proprio bene!!

    RispondiElimina
  9. hai ragione Tamara, come tutte le tue ricette , anche questa e' da provare.
    buona serata carissima, un bacio

    RispondiElimina
  10. E' un impasto molto compatto... immagino il profumo che riempie la casa appena sfornato.... uhmmmmm.....

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che bello O_O sei bravissima!!
    Un abbraccio Anna

    RispondiElimina
  12. spettacolare questo pane, chissà che buono!!!!complimenti! buon week end!

    RispondiElimina
  13. Complimentissimi per questo blog, io con il pane fatto in casa sono quasi alle prime armi, quindi ti seguirò con assiduità! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  14. Che bella questa pagnotta! Passiamo subito la ricetta in cucina!

    RispondiElimina
  15. Anche questo è da provare. Ciao e buon we

    RispondiElimina
  16. E' veramente molto molto molto bello! Penso che te la copierò appenna fa fresco.. Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Buongiorno Tamara
    Come sempre realizzi dei pani stupendi.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. io e il pane siamo la stessa cosa... ti seguiamo assolutamente!! se ti và passa anche da noi, ci farebbe molto piacere! a presto Valeria e le donne di Cà Versa!

    RispondiElimina
  19. Ciao!
    Ho appena scoperto il tuo fantastico blog sul pane e d'ora in poi ti seguirò, mi piace tantissimo fare il pane in casa e prenderò spunto dalle tue ricette!
    Buona serata!!

    RispondiElimina
  20. Alla birra che buono! Dovrei farlo per mio marito :-).
    Grazie per aver messo il banner anche qui!

    Buona Fortuna!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  21. Complimenti per il blog e per questo bellissimo pane! Buona serata!

    RispondiElimina
  22. Immagino il profumo di questo pane! Splendido come tutti i tuoi preparati. Laura

    RispondiElimina
  23. Ciao Tamara. Voglio imparare a fare il lievito madre. Uno semplice me lo insegni?

    RispondiElimina
  24. ciao, sei bravissima! vorrei invitarti a visitare il mio blog, e a partecipare alla mia nuova raccolta di ricette con le pere, ti aspetto...ciaooo, paola
    http://lacucinadipaolabrunetti.blogspot.com/2011/09/oggi-il-mio-blog-compie-2-anni.html

    RispondiElimina
  25. Cara Tamara..intanto complimenti per il pane ma prima di provare a farlo mi devi dire dove vado a scovare l'estratto di malto..
    Tu ne adoperi un cucchiaio ed eventualmente con cosa lo posso sostituire!
    Attendo fiduciosa e buon sabato!!

    RispondiElimina
  26. Carissima, in ritardo ma eccomi! Avevo provato a lasciarti un commento via Iphone (sempre in giro e sempre di corsa, mannaggia) ma dopo tanti sforzi per riuscire a capire cosa stessi scrivendo in quel microschermo..tam, scomparso tutto. Innervosita ho rimandato a tempi migliori, ossia adesso. In ritardo, ma non meno entusiasta delle tue ricette!

    Nb. ho postato il pane al pesto di cui ti avevo parlato, come mi hai spronata a fare, me ne sono infischiata della luce!

    A prestissimo
    Mari

    RispondiElimina
  27. opporcamiseria! questo blog non lo avevo ancora visto! mi sono iscritta subito, ho anch'io una passione per il pane! ora mi metto a curiosare con calme!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  28. Complimenti per il fantastico risultato!!! Baci

    RispondiElimina
  29. Tamara, oddio, tante ricette! vado nella cucina subito! :) il pane è certo il mio amore =)
    Giorgia

    RispondiElimina
  30. questo pane per me è irresistibile! birra, che adoro, e semini! ...per non parlare delle farine.Buono, molto buono.
    Pat

    RispondiElimina